Funzioni Strumentali al P.O.F.

DOCENTI FUNZIONI STRUMENTALI AL P.O.F. – A.S. 2018/2019

Area 1— Gestione, coordinamento ed aggiornamento del PTOF, del POF, dell’autovalutazione, del R.A.V., del P.d.M., del N.I.V., del G.A.V.  e del piano di aggiornamento e formazione del personale: Prof.ssa Paola Martone;

Area 2 — Gestione e coordinamento delle Commissioni per il PFI, dell’accoglienza, della continuità didattica, dell’orientamento, del P.A.I. del G.L.I. e G.L.H. d’Istituto: Prof. Francesco Antimo Crescente e Prof.ssa Giuseppina Di Caterino;

Area 3-  CPIA 3.0-Gestione delle attività in rete, del sito web, della Formazione a Distanza (F.A.D.), dei rapporti con i “media” ed i “social-media”, del processo di “digitalizzazione” del “Test Center ECDL”, del registro elettronico, dell’“Aula Agorà”: Prof. Gianluca Nocera;

Area 4 — Gestione dei progetti interni ed esterni,  regionali,  nazionali ed europei: Prof. Vincenzo Piscitelli e Prof.ssa Patrizia Cianni;

Area 5 — Gestione dei rapporti con gli Enti locali e le altre istituzioni scolastiche e non Scolastiche: Prof.ssa Teresa Di Caterino e Prof.ssa Camilla Vollero;

Area 6– Gestione e coordinamento dell’istruzione carceraria: Prof.ssa Rosa Boncompagni ed Ins. Antonella Aversano Stabile;

 

COMPITI GESTIONALI :

 Area 1— Gestione PTOF, POF , autovalutazione, R.A.V., P.d.M.  N.I.V.  e G.A.V.:

Aggiornamento del PTOF del CPIA in formato cartaceo e digitale e progettazione del PTOF integrato con l’offerta formativa del corsi serali di II Livello (Istituti Secondari di II Grado della Rete territoriale)  (c.d. unità didattica del CPIA).

Raccolta dei progetti curriculari ed extracurriculari.

Elaborazione e produzione del materiale informativo per la pubblicizzazione del PTOF (rapporti scuola territorio): opuscolo sintetico In collaborazione con la F.S. Area 2. Coordinamento autoanalisi/autovalutazione d’Istituto.

Redazione del R.A.V. e del conseguente P.d.M.

Monitoraggio, verifica e valutazione delle attività/progetti del PTOF in collaborazione con le altre FS.

Coordinamento con la Dirigenza ed il suo staff.

Coordinamento con le altre FS. i responsabili di Dipartimento ed i referenti di progetto.

Area 2 — Commissione per il PFI, accoglienza ed orientamento, G.L.I. e  PA.I.:

Rilevazione del bisogni formativi dell’utenza e del territorio in collaborazione con la FS Area 5 ed i coordinatori delle sedi associate.

Produzione di materiale informativo (brochure, locandine, volantini pubblicitari), sia in formato cartaceo che in formato digitate per il sito web ed il PTOF del CPIA da diffondere sui vari territori delle sedi associate per le attività di accoglienza e pubblicizzazione. Rapporti con i referenti degli Istituti secondari di 2° grado che erogano i percorsi di 2 livello finalizzati alla realizzazione delle attività della Commissione per il PFI.

Rapporti con gli Istituti di Istruzione Secondaria di 2° grado in rete con il CPIA, in cui si realizzano dei percorsi di secondo livello, per la produzione di materiale informativo per l’orientamento in uscita dei corsisti del percorsi di 1° livello (indirizzi di studio e sbocchi occupazionali).

Mappatura delle scuole del territorio di riferimento del CPIA: scuole del 1° ciclo di istruzione ed Istituti secondari di 2° grado statali/paritari, con corsi diurni e serali; indirizzi di studio e sbocchi professionali; Ie FP).

Organizzazione dell’Open Night presso la sede amministrativa del CPIA e/o le sedi associate per l’orientamento in ingresso (preparazione di materiali informativi: brochure, presentazione PowerPoint, video e altro) sulle opportunità formative offerte dal CPIA e sull’organizzazione del vari corsi in collaborazione con le altre FS.

Coordinamento con la Dirigenza ed il suo staff.

Area 3 -Attività in rete, sito web, FAD, Aula Agorà, media e social media e “digitalizzazione”:

Gestione del sito web (aggiornamento dei contenuti, risoluzione delle problematiche di natura tecnica, comunicazione interna ed esterna in raccordo con il Dirigente e le altre FS).Coordinamento relativo delle nuove tecnologie e all’innovazione didattica.

Predisposizione di strumenti per l’individuazione dei bisogni formativi dei docenti e personale ATA sulle nuove tecnologie.

FAD: progetto a modalità di realizzazione della formazione a distanza.

Coordinamento con la Dirigenza ed il suo staff.

Area 4 — Progetti europei e nazionali:

Ricerca e informazione delle opportunità di partecipazione a progetti nazionali ed europei e relativi finanziamenti.

Lettura dei bandi, delle modalità di partecipazione e delle procedure di attuazione dei progetti.

Progettazione degli interventi.

Monitoraggio degli interventi progettati.

Progettazione di interventi d’intesa con Enti a istituzioni per integrare a arricchire l’offerta formativa del CPIA in collaborazione con la F. S. Area 5.

Coordinamento con la  Dirigenza ed il suo staff.

Area 5 — Rapporti con gli Enti locali e le altre istituzioni scolastiche e non scolastiche:

Realizzazione di accordi con Enti locali a altri soggetti pubblici e privati per la costituzione delle reti territoriali per l’apprendimento permanente (di cui all’art. 4 della Legge 28 giugno 2012, n.92).

Promozione e supporto alla realizzazione di progetti formativi d’intesa con Enti e Istituzioni per integrare e arricchire l’offerta formativa del CPIA e/o favorire il raccordo con altre tipologie di percorsi di istruzione e formazione, con particolare riferimento alle strutture formative accreditate della Regione Campania (art. 2, comma 5, D.P.R. 263/2012). Individuazione di interlocutori pubblici e privati per il coinvolgimento concertato in attività integrate.

Promozione delle relazioni esterne ed interistituzionali, mediante appositi accordi e/o convenzioni sottoscritte dagli stakeholder coinvolti nelle attività  progettuali gestite dal CPIA sia come soggetto capofila, sia come ente partner.

Rilevazione del bisogni formativi dell’utenza a del territorio in collaborazione la F5 Area 2 ed i coordinatori delle sedi associate.

Coordinamento  del GLI (gruppo di lavoro per l’inclusione)

Collaborazione con la FS Area 2 per l’organizzazione dell’Open day e le attività di accoglienza, pubblicizzazione e orientamento.

Coordinamento con Ia Dirigenza ed il suo staff.

Area 6 – Istruzione Carceraria:

Curare i rapporti con le istituzioni del ministero di Giustizia, in particolare con le diverse Direzioni, le aree educative e trattamentali ed i Comandi di Polizia Penitenziaria con cui si condivide lo stesso spazio di lavoro.

Collaborare can le altre realtà e associazioni presenti all’interno della struttura carceraria. Incentivare i rapporti con altri istituti penitenziari.

Coordinare, in accordo con il coordinatore di sede associata, tutte le attività atte a migliorare l’organizzazione e la didattica e a promuovere l’ampliamento dell’offerta formativa.

Organizzare attività di valorizzazione degli studenti detenuti, con corsi curricolari ed extra curricolari di approfondimento, potenziamento e recupero disciplinare.

Migliorare ed incentivare in tutti i modi lo studio e la preparazione delle detenute fornendo loro testi, fonti e materiale didattico in tutti i formati, anche digitali ove possibile. Pubblicizzare le attività laboratoriali svolte nella sede carceraria all’esterno della struttura penitenziaria come testimonianza di buone pratiche e modalità di riflessione di didattica Innovativa.

Coordinamento con la Dirigenza ed il suo staff.